Sono sempre stato appassionato di motori. Da bambino il mio sogno era diventare pilota e passavo il tempo disegnando caschi e circuiti. La vita mi ha fatto poi prendere altre strade, ma le corse di auto e moto sono rimaste saldamente nel mio cuore, almeno fino a quando il cervello del pilota non è stato sostituito dalla centralina elettronica. Da allora, mi sono dedicato allo studio delle corse dei pionieri del primo ‘900.

Ho conosciuto la figura di Giosuè Giuppone quando, anni fa, cominciai ad approfondire la storia dell’automobilismo Spagnolo, con lo scopo di risalire alle primissime competizioni svolte in questo paese.

Dopo lunghe ricerche, identificai nel 1908 l’anno della svolta: il 22 Aprile, vicino a San Sebastian, si svolse la corsa in salita di Monte Igueldo e un mese dopo a Sitges, a circa 40 chilometri da Barcellona, si tenne la prima edizione della Copa Catalunya, vero e proprio Gran Premio riservato alle vetturette, le macchine di piccola cilindrata. Prima di queste si erano svolte gare a livello locale, mentre queste due erano le prime corse internazionali in terrirorio spagnolo.

Entrambe furono vinte da piloti Italiani: la prima da Eliseo Trevissan (su macchina anch’essa Italiana, una Rapid) e la seconda da Giosuè Giuppone su Lion-Peugeot.

I due nomi mi erano totalmente sconosciuti, e partirono le dovute ricerche di approfondimento. Di Trevissan non scovai nulla, mentre di Giuppone trovai una serie impressionante di riferimenti su giornali di tutto il mondo. Da quel momento mi focalizzai esclusivamente sulla figura di questo personaggio a me totalmente ignoto.

Il risultato della ricerca, durata circa una decina d’anni, è condensato in queste pagine. Di ogni gara ho cercato di scovarne il più minuto dettaglio, consultando e confrontando tutte le fonti a mia disposizione. All’appello ne mancano alcune che ho dovuto tralasciare per non aver potuto accertare a fondo i fatti, e verranno inserite a tempo debito. C’è ancora molto da scoprire.

Chi fosse interessato può seguirmi su Facebook, dove ho una cospicua bacheca virtuale di foto sulle corse dei pionieri.

Davide Grappolo